Menu

ecat 250x166 bisIl fotovoltaico non è più appetibile e il Quinto Conto Energia scoraggia anche chi un tempo aveva creduto in quello che non si è rivelato un business da favola. E' il caso di Aldo Proia, che ora con Prometeon si occuperà delle vendite di E-cat. Parliamo di fusione fredda.

Una premessa è d'obbligo. Con il passare dei mesi e il susseguirsi dei provvedimenti messi a punto dai vari governi per rivedere il meccanismo di incentivazione alle rinnovabili – e al fotovoltaico in particolare – gli imprenditori scoraggiati sono stati moltissimi. Qualcuno ha semplicemente rinunciato ad investire, nel timore di non veder ripagati i propri sforzi economici, altri invece hanno scelto fronti differenti.

E' il caso di Aldo Proia, Direttore Commerciale e Amministratore unico di PRometeon s.r.l., che si occuperà delle vendite di E-cat in Italia. La tecnologia creata da Andrea Rossi e Sergio Focardi, che permette di produrre energia a costo davvero basso sfruttando utilizzando le cosiddette Lenr (reazioni a bassa energia) ha quindi convinto Proia, che ha parlato del suo passaggio dal fotovoltaico all'avventura di E-cat in un'intervista a NextMe.

"Avevo sentito parlare dell'E-Cat e del fatto che era stato presentato a Bologna, la mia città. Per molti mesi, non ci ho pensato. Poi, però, i nuovi decreti sul fotovoltaico hanno penalizzato il business dei grandi impianti da investimento di cui mi occupavo, così ho deciso di contattare Rossi e gli ho presentato qualche investitore: in questo modo, mi ha conosciuto e apprezzato", ha spiegato Proia.

Il passaggio e la scommessa del diventare licenziatario di questa nuova tecnologia non sono stati quindi dettati da sola curiosità. La ragione è anche da ricercare nel nuovo panorama legislativo creato ad hoc per il fotovoltaico in Italia, che spinge appunto gli imprenditori ad abbandonare la nave e a guardare verso nuovi orizzonti.

"Già più di un anno fa sono stati introdotti dei vincoli legislativi che hanno messo in ginocchio il business dei grandi impianti fotovoltaici su terreni agricoli, ed il recente Quinto Conto Energia rischia di fare lo stesso con gli altri tipi di impianti – ha poi aggiunto Proia - Ma anche senza questi eventi, l'E-Cat termico è una novità assoluta e non in concorrenza con il fotovoltaico, mentre in futuro l'E-Cat elettrico potrebbe produrre elettricità a un costo molto più basso rispetto ai sistemi concorrenti". 

Anna Tita Gallo

 

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network