Menu

MountEE: gli edifici a energia quasi zero arrivano in montagna

Loruens -cipraL'edilizia sostenibile arriva anche in montagna. Il progetto "MountEE – edilizia sostenibile nelle regioni di montagna" sostiene le comunità in Svezia, Alpi e Pirenei, al fine di aiutarle a raggiungere i loro obiettivi energetici e trasformarli in progetti pilota.

In sei regioni saranno costruiti o ristrutturati 30 edifici pubblici in modo sostenibile e con utilizzo efficiente dell'energia. MountEE è sostenuto dall'Unione Europea nell'ambito del programma «Intelligent Energy Europe» per tre anni.

Secondo la Direttiva europea 2012/31/CE, dal 2018 tutti gli edifici pubblici nuovi e edifici esistenti sottoposti a ristrutturazioni importanti dovranno soddisfare gli standard di 'edifici ad energia quasi zero'. Per molti comuni la transizione verso questo nuovo modo di costruire è un grande sfida, poiché presentano mancanza di know-how, esperienza e anche di finanziamenti. I Comuni montani si trovano ad affrontare ulteriori sfide: clima più rigido, scarsa accessibilità, piccole imprese, mancanza di massa critica, bassa densità di popolazione.

Ma la costruzione e ristrutturazione di edifici offre anche molte opportunità. Grazie all'utilizzo di materiali da costruzione regionali, come legno e pietra, e alla collaborazione di artigiani locali, si rafforzano i cicli economici così come l'identità regionale.

Sono già sorti i primi edifici. Negli ultimi mesi sei regioni di montagna europee, dalla Svezia alle Alpi fino ai Pirenei, hanno esaminato con attenzione una selezione di edifici e progetti edilizi. Gli obiettivi per le nuove
costruzioni e le ristrutturazioni sono stati elaborati in collaborazione con architetti, esperti di energia e tecnici.

A Mäder/A, con un intervento di risanamento e ampliamento, si è ridotto il fabbisogno energetico per il riscaldamento della scuola elementare dell'80%, ad Aspeboda/SE l'energia elettrica per la scuola elementare è fornita da un impianto eolico, mentre l'edificio amministrativo di Grésivaudan/F, che raggiunge i massimi standard energetici, è stato costruito utilizzando legno locale.

Kiruna

gresivaudan crolles2

Attualmente sono in corso di realizzazione o risanamento altri 30 edifici pilota, che invitano a mettere in praticala visione di edifici a basso consumo energetico. Odile Guinel, sindaca di Mantet, afferma: "con i suoi 28 abitanti, il nostro comune non dispone di competenze tecniche in materia di energia e sostenibilità. MountEE ci fornirà assistenza nel definire standard e obiettivi ambientali nella costruzione della nuova casa delle associazioni".

La chiave del successo è un pacchetto di servizi sviluppato nel Vorarlberg/A e perfezionato nell'ambito del progetto MountEE. Dalla prima idea fino alla costruzione, diversi esperti offrono consulenza e assistenza nei settori di energia, edilizia ecologica, procedure di appalto, verifiche della qualità, fino alla gestione d'esercizio. L'offerta viene quindi adattata da altre regioni alle rispettive condizioni. Il costante scambio tra i committenti e gli esperti consente un perfezionamento dell'offerta di servizi. 

Per conoscere tutti gli edifici pilota clicca qui

Roberta Ragni

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.

Chi siamo

Network