Menu

alcoa 250x166 bis Alcoa: poste le prime condizioni, ancor prima di iniziare ufficialmente la trattativa, per l'acquisizione dello stabilimento di Portovesme.

La Glencore, multinazionale svizzera che ha presentato una manifestazione d'interesse per l'acquisto, definisce il limite del prezzo dell'energia per i prossimi 10 anni in una lettera al sottosegretario De Vincenti e al governatore sardo Cappellacci. La decisione sarebbe una condizione imprescindibile per l'apertura formale di una trattativa.

Se attualmente ad Alcoa, grazie a leggi specifiche varate negli anni scorsi, viene garantita una tariffa di circa 35 euro/Mwh, la società chiede che il costo dell'energia per i prossimi 10 anni non superi i 25 euro/Mwh, una tariffa distante almeno dieci euro da quelle ipotizzate dal governo. Per questo la notizia ha destato non poche preoccupazioni negli ambienti sindacali, perché' metterebbe in pericolo la positiva conclusione della vertenza.

"La posizione di Glencore dimostra ancora una volta la gestione fallimentare della vertenza Alcoa da parte del governo e di chi ha pensato solo di cambiare le insegne dello stabilimento", ha commentato il deputato sardo del Pdl Mauro Pili, che conclude spiegando che "si tratta di un fallimento politico del governo e di chi ha sostenuto una strategia funzionale solo all'Enel. Farebbe bene il governo a risolvere subito la questione energetica, prima che il Sulcis si trasformi in un campo di guerra sociale senza precedenti".

Anche perché, intanto, crescono sempre più le preoccupazioni sul fronte occupazionale. "Il problema che si sta generando con le imprese dell'indotto Alcoa è un'emergenza esattamente quanto Alcoa", ha spiegato alla stampa il presidente di Confapi Sardegna Francesco Lippi, aggiungendo: "queste aziende, che contano oltre cinquecento lavoratori, vedono seriamente compromesso il proseguo della loro attività, in particolare questo vale per le ditte che lavorano in regime di monocommittenza".

Roberta Ragni

 

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network